Anni 2011-2010 - Dittinna

Fernanda Facciolli
Linea, figura e simbolo
Vai ai contenuti
Burano, 2-30/10/2016. In omaggio a Paolo Rizzi, mostra di artisti contemporanei nella ex scuola Galuppi. F. Facciolli era presente con quattro opere in grafo-pittura ad olio e acrilico su tela.
F.Facciolli, "Con Pausania sulle tracce di Esiodo", Edizioni Marcianum Press, Venezia 2014, vers. italiana, inglese e greca, cm. 24x28, 151 pagine, 70 riproduzioni in b/n e 53 a colori. Uno studio etimologico ed emblematico che rivela le origini del mito greco in Tebaide, incontrandovi gli "spiriti" della Natura che hanno evocato, negli antichi popoli ellenici, il culto e il rispetto per la Madre Terra e per i suoi doni.
Nell'estate 2016 ha avuto luogo, al Dictynneion di Venezia, la personale di F.Facciolli: "Divinità della Rinascita". La pittrice vi ha presentato una recente produzione di opere grafico-pittoriche in continuità con la ricerca emblematica del mito preclassico, un mito che anticipa e prelude l'avvento del pantheon olimpico.

Anni 2011-2010

Eventi
GALLERIA D'ARTE
GIDIEMME
Ruga Rialto 774, S.Polo Venezia
FERNANDA FACCIOLLI
LA DEA VENETA E LA DEA SPARTANA
Sovrane delle Acque e degli Alberi
Dal 9 al 19 Novembre 2011. Orario 10,30-18,30, tutti i giorni.
Presentazione di Emanuele Horodniceanu
Da anni ormai Fernanda Facciolli, seguendo le tracce perdute, di terra e acqua, della più antica e perduta civiltà mediterranea, si muove tra mar Egeo e di Creta, Mediterraneo e Jonio, per risalire oggi lungo l’Adriatico sino alla terra degli Eneti…Un viaggio appassionato che la porta a rivisitare e ribaltare, con il segno e il colore, solidi miti classici per andare a ricongiungersi a radici ben più profonde e arcane. Un mondo preclassico dove la natura è Dea Madre assoluta, venerata e celebrata con le sue divinità che governano i boschi, i campi, le acque, che vegliano, soccorrono, partecipano ai riti della vita, accompagnano alla morte…Una dimensione sacra tutta al femminile prima che l’esercito dei sacerdoti e pensatori maschi si appropriasse dell’Olimpo donna e riscrivesse le sue gerarchie creando un nuovo popolo di dei.
"Reitia, l'anitra e la chiave",olio e acrilico, cm 59x80.
17 -30 Settembre 2010

Art Gallery
"Il Dictynneion"
di Venezia

"Favelas Luminose"
doppia personale

Opere di
Michele Paoli
(fotografia)
e
Fernanda Facciolli
(grafica e pittura)

Aperto tutti i giorni ore 11:13 e 16,30:19,30;
Domenica su appuntamento, tel.3337748603
Torna ai contenuti